L’Overbooking. Cos’è e come comportarsi

L’Overbooking. Cos’è e come comportarsi

overbooking cos'è e come difendersi

L’ultimo caso risale al 9 aprile. Sul volo United 3411 in partenza da Chicago, un uomo è stato portato via con la forza per un caso di overbooking. A bordo dell’aereo c’erano più persone rispetto alla capienza reale e inoltre la compagnia stava trasferendo 4 dipendenti da un aereoporto all’altro. Quest’ultimo evento ha riaperto le discussioni sul comportamento delle compagnie aeree.

Andiamo per ordine e cerchiamo intanto di capire cos’è l’overbooking. Le compagnie aeree hanno l’esigenza di ottenere il massimo profitto da ogni singolo volo. Scelgono quindi di accettare più prenotazioni rispetto ai posti disponibili per compensare la cancellazione all’ultimo momento di una prenotazione. Si tratta di un sistema utilizzato soprattutto nei trasporti e nel settore alberghiero. Questo sistema genera un utile molto importante per le compagnie in quanto nel caso di una cancellazione la compagnia aerea non rimborsa mai l’intero biglietto, ma nelle migliori delle ipotesi provvede ad un rimborso parziale. Il posto che si è liberato viene rivenduto dalla compagnia a prezzo pieno generando così un vero e proprio guadagno di centinaia di milioni di euro. Ogni società si è quindi attrezzata di algoritmi segretissimi per calcolare e prevedere rinunce e cancellazioni, incrociando dati e statistiche e considerando variabili come aereoporti di partenza, precedenti cancellazioni, condizioni meteo e molto altro.

Le compagnie aeree cercano in tutti i modi di evitare di non aver posto per tutti, visto che un disservizio è sempre una cattiva pubblicità. Nel caso che questo accada la società provvede all’imbarco immediato nel volo successivo ed in alcuni casi offrendo un buono o uno sconto per una futura prenotazione.

Quasi tutti i contratti, che vengono accettati dai passeggeri all’acquisto, comprendono delle clausole che includono le pratiche di overbooking. Solitamente vengono coinvolti i passeggeri che volano in classe economica, che non raccolgono miglia e che ritardano il check-in. Il consiglio che possiamo dare è di effettuare il check-in almeno un giorno prima direttamente sul sito della compagnia e anche se non si è viaggiatori assidui aderire alle promozioni sulle miglia o frequent flyer in generale

Paradossalmente l’overbooking non è una pratica negativa se gestita bene, visto che da alla compagnia la possibilità di offrire biglietti a prezzi vantaggiosi

 

Call Now Button